Nasce la prima mappa digitale dei musei italiani.

Da un’idea di Piersoft, un innovatore che crede nel valore degli opendata, è nata la prima mappa digitale dei musei italiani.

In questi mesi Piersoft ha conosciuto su twitter tanti musei e amanti della cultura che l’hanno spinto a mettere a disposizione le proprie competenze digitali per creare una mappa che permetterà la geolocalizzazione dei tantissimi musei italiani.

I primi musei che hanno aderito all’iniziativa, ai quali vanno i miei complimenti per la prontezza, sono stati il Museo Villa Bighi, il Museo Civico di Maglie, il Castello di Rivoli e poi via via gli altri che potrete scoprire leggendo il simpatico storify creato per l’occasione dal Museo Civico di Maglie.

Come possono fare i musei a comparire nella mappa?
Leggi anche: L'onnicomprensiva e festosa universalità dei musei molisani. 
1. compilare QUESTO FORM prestando attenzione a poche semplici istruzioni incluse, come ad esempio non usare la , (virgola), copiare le coordinate geografiche (latitudine e longitudine) che appaiono con un click da questo geocoder.

2. dopo la compilazione in automatico i risultati appaiono in questa mappa:

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

2 commenti: