Noto in tutto il mondo per la sua natura, l'Abruzzo offre ai visitatori una fitta rete di musei.

L'Abruzzo offre ai visitatori una fitta rete di Musei con raccolta dedicata all'arte, all'archeologia, ai ricordi di vita contadina e ai centri di visita delle aree protette.

Nei secoli passati, contrariamente ad altri luoghi, l’Abruzzo è riuscito a mantenere intatta nel tempo una varietà di preziose opere artistiche che ha ereditato dal passato e che oggi espone come elemento culturale di notevole pregio. Ciò è merito sia del forte e testardo carattere della gente del luogo, sia della struttura interna del paesaggio e della natura solitaria che la caratterizza da sempre.

Tra questi beni della regione rientrano le opere monumentali, le architetture sacre, gli edifici antichi e i parchi archeologici, presenti dappertutto nell’ambiente, nei paesini e nei comuni più grandi.
Museo-Nazionale-L'Aquila,_Forte_Spagnolo
Ma completano il patrimonio artistico d’Abruzzo gli innumerevoli oggetti antichi esposti nei numerosi musei: sculture, ornamenti preziosi, elementi d’arredamento, tele, e utensili per tutti i giorni. Alcuni di questi edifici adibiti a musei sono nati per occuparsi solo di uno specifico ambito, come quelli su ambienti specifici, sulla natura, o su particolari pratiche dell’artigianato, storiche figure del passato, prodotti alimentari locali.
Leggi anche: Museo Nazionale d'Abruzzo, un gioiello per l'ambientazione e la elevata qualità delle opere esposte.
Noto in tutto il mondo per la sua natura, l'Abruzzo espone, come un grande museo all'aperto senza orari né mura, opere d'arte e monumenti nel suo peculiare e intatto paesaggio. Accanto ai luoghi celeberrimi come la rocca di Calascio, lo straordinario centro storico di Pescocostanzo, il Museo Archeologico Nazionale di Chieti, il poderoso castello cinquecentesco dell'Aquila, emozionano il viaggiatore decine e decine di meraviglie meno note, sparse in ogni angolo della regione.

I restauri di chiese e castelli, la sistemazione e  la valorizzazione dei siti archeologici e degli eremi, la nascita di piccoli e grandi musei e dei nuovi centri visitatori dei Parchi, fanno sì che l'elenco delle cose da vedere si allunghi ogni anno. Anche questo fa parte del grande fascino della "regione verde" d'Italia.
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento: