Museo della Civiltà Contadina e della Coltivazione del Riso, composto prevalentemente da oggetti e attrezzi legati alla tradizione dei campi ed alla vita rurale.

Il museo, attualmente in fa­se di risistemazione delle sale e del materiale esposto, è gestito dall'Ente Parco Fluviale del Po e dell'Orba di Valenza (Alessandria) e unico nel suo genere, per ora, vuole essere una vera testimonianza di quella che è stata la vita in risaia prima dell'avvento della meccanizzazione.

La valenza didattica è tutta nello spirito che è alla base di una tale istituzione e cioè la possibilità di tramandare valori, modi di vita, tradizioni e storia di un territorio a generazioni che vivono ben altra realtà e in tempi in cui la memoria và sempre più accorciando i suoi limiti di estensione temporale.



Cascina Pobietto
15025 Morano Po
(Alessandria)
0834/84676

 orari: su richiesta

-->
Interessante, in proposito, la parte storica rappresentata dal complesso rurale della "Grangia di Pobietto" (con resti dell'insediamento monastico dell'Abbazia di Lucedio).

Suddivisa in tre percorsi, agricolo, storico e naturalistico (otto sale), la raccolta conserva un gran numero di attrezzi d'epo­ca, una ricca documentazione che descrive la storia e l'evoluzione della civiltà risicola e degli ambienti umidi, paludi, fiume, bosco e della risaia.

Trattandosi di un Museo etno-antropologico dedicato alla Civiltà Contadina, il patrimonio è composto prevalentemente da oggetti e attrezzi legati alla tradizione dei campi ed alla vita rurale, all’origine della nostra storia cittadina.

In particolare, secondo il nuovo allestimento, si sono individuati degli ambiti e delle ambientazioni rappresentanti diversi momenti della società contadina: i campi, le botteghe, l’aia, la corte e la dimora. Ognuno caratterizzato da elementi propri anche di valore.
 
Custom Search

 
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento: