Il Museo Geo-Speleologico di Cuneo comprende numerose raccolte provenienti dalle cavità naturali del territo­rio.

Il museo, trasferitosi nel palazzo municipale nel 1974, comprende numerose raccolte provenienti dalle cavità naturali del territo­rio. 

Fossili di animali vertebrati ed invertebrati, sta­lagmiti e stalattiti, diversi tipi di minerali, microfossili, oggetti litici, ceramiche, flora fossile, sono testi­monianze di una vita manifestatasi in età preistori­ca nella quale è dato rinvenire tracce di presenza umana. 

PiazzaGiorgio Carrara 131
12075  Garessio (Cuneo)
Orari: su richiesta
chiuso sabato e domenica
Tel 0174/803130

Fra i reperti più interessanti ricordiamo una ammonite di quaranta centimetri di diametro, un tronco di pino fossile, un corallo nero fossile, due granchi fossili del periodo Carbonifero, uno schele­tro di orso bruno, una rosa del deserto e un esem­plare di roccia calcarea proveniente dall'Algeria.



Nel museo è compresa una sezione archeologica che comprende reperti di età etrusca e romana.


Ospitato nell’ampio salone a piano terra del Palazzo comunale, che contiene anche gli affreschi quattrocenteschi provenienti dalla cappella di S. Maria Maddalena di Cerisola, il museo offre una vasta documentazione di carattere storico, archeologico e naturalistico.


Nelle quattro sezioni sono contenuti reperti preistorici locali (grotta del Gray) e africani (scavi nella gola dell’Olduwai), fossili marini e terrestri e uno scheletro completo di Ursus Arctos. Sono inoltre in mostra reperti da scavi nel Nord Africa, un prezioso sigillo mesopotamico d’epoca sumerica e reperti romani locali e non (tomba d’epoca repubblicana e lapidi funerarie).


Vasta 'esposizione di minerali.
-->

 
Custom Search

 
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento: